mercoledì 29 luglio 2015

il nuovo bomber è FAUSTO FERRARI

Sarà con molta probabilità FAUSTO FERRARI il nuovo bomber dell'US FIORENZUOLA CALCIO.
Nella tarda serata di ieri sera, in una Fiorenzuola che si apprestava ad immergersi nella magica atmosfera dell'ultima Not(te) Blu con il concerto di Nicolò Fabi è arrivo il tanto atteso annuncio da parte della società.
Mancano pochi dettagli e già venerdi potrebbe essere il grande giorno con la presentazione e il primo allenamento in Rosso-nero dell'attaccante di sfondamento sceso dalla serie C.

FERRARI F. assieme a Girometta, fantastico Lucci, il franscese Kisaku (e Volpe) andrà a comporre un attacco davvero atomico sulla carta.
FAUSTO FERRARI 34 anni di attaccante, è un giramondo del gol dal fisico possente e dalla lunga carriera nei professionisti. Un attaccante che potrebbe dare non solo goal ma tanto peso ed esperienza, il Simone Silvestri della situazione per dare un idea.

21 centri nella stagione 2008-09 in serie C a Montichiari e sempre in rosso-blu capocannoniere della serie D 2009-10 con 26 reti, questi sono alcuni dei numeri eccezionali di questo colpo di mercato del Fiorenzuola. Vedi la lunga carriera nel dettaglio nella pagina web dedicata al calciomercato Rossonero del blog (clicca qui).

Quanti Ferrari hanno indossato i colori Rossoneri: Erminio calciatore-muratore bandiera di quel Fiorenzuola anni 80' che inizio il ciclo vincente dell'era Villa, poi il portiere Andrea Ferrari (quello della mangusta di Maurizio) protagonista nell'anno di serie D della salvezza ottenuta negli spareggi contro la Bergamasca di Zanica. E poi Gian Marco arrivato a Fiorenzuola dalla Primavera del Parma per farsi le ossa, oggi è un calciatore professionista affermato in serie B.

martedì 28 luglio 2015

ROSSONERI day: il RADUNO 2015-16

Il nuovo motore Rossonero è partito. La prima doppia seduta di allenamento dell'anno sportivo agli ordini di Alberto Mantelli, sempre con il classico taglio marines. C'è già stata la prima partitella. Il primo gol dell'anno lo ha realizzato Ettore Guglieri già vincitore in grande spolvero al Torneo Libertas. Il forte mancino di Farini se troverà la condizione è pronto a infiammare i campi della serie D. Per gli attaccanti in goal il più giovane, l'innesto a sorpresa del mercato 2015, il giovane talento straniero Antoine Kisaku, 19 reti nella primavera dell'Olimpique Marseille nella passata stagione.
Presentato il nuovo sponsor tecnico: la UMBRO. Bellissimo e moderno il completo da passeggio con il bermuda militare. Bellissime le nuove mute. La prima a strisce verticali Rosso-nere che partono dalla più ampia centrale per poi assottigliarsi ai lati. La seconda, la classica bianca con inserti in diagonale Rosso e Neri. Davvero originali e belle. Da fare innamorare.
Ricordo la Umbro co-sponsor-tecnico nella stagione 1992-93 con quella casacca rossa con cordicini indossata nella fase cruciale di quel campionato, agli ordini di Giorgio Veneri che ci vide promossi in serie C1. Che sia di buon auspicio ..anche la cabala spesso aiuta.
Presenti tutti i dirigenti, lo staff, calciatori e organi di stampa nella presentazione pomeridiana nel cuore del paese, all'Auditorium San Giovanni più affollato rispetto agli altri anni nonostante il caldo della sala prima di finestre. Presenti anche il presidente dell'Lpr Piacenza Volley Molinaroli e dell'indimenticabile bandiera rossonera, Roberto Alberici attaccante del Fiorenzuola ripartito dall'Eccellenza. Ed è emozione per Ennio Tribi (l'alterego di Compiani, sindaco antagonista per eccellenza nella parodia di paese).
Francesco Volpe
C'è poi il dirigente accompagnatore tuttofare Gianfranco Dioni abbronzatissimo, il sapiente preparatore atletico Giovanni Berzioni, il dotto, sempre più storica figura del Fiorenzuola: Bruno Sartori. Ci sono tutti come sempre, attorno a questo club che non regale solo grande sport ma di sta impegnando per il sociale per l'Apl (Associazione Piacentina per lo studio e la cura delle Leucemie e altre malattie del sangue), la fondazione Lucca, il rafforzamento del settore giovanile fondato sul codice etico e sugli ampliamenti degli impianti sportivi.
La tanto attesa presentazione della prima squadra è affidata al dirigente GianMaria Bosoni che ha organizzato al meglio l'evento. Si parte con gli immancabili onori di casa del sindaco fiorenzuolano Giovanni Compiani all'ultimo mandato che ha raccontato il significato di quella maglia, e la ricorrenza di quello spareggio pazzesco che ci vide protagonisti vent'anni fa a Bologna. "Dove una piccola realtà come Fiorenzuola salita alla ribalta nazionale bussò alla porta della serie B". Il presidente Luigi Pinalli al suo 14° raduno ha ricordato ai microfoni Compiani come carica istituzionale sempre vicina al Fiorenzuola. Il ricordo dello spareggio di Bologna con la premiazione dell'allora direttore sportivo fiorenzuolano Riccardo Francani ora al Pro Piacenza. Le immagini del glorioso Fiorenzuola di ieri e di oggi scorrono sul grande schermo della sala. Un sodalizio prossimo al centenario con grandi ambizioni per la stagione 2015-16 alle porte in serie D. Il giuramento di mister Mantelli alla richiesta della società: un campionato di alta classifica. 
Grazie all'impegno delle famiglie Pinalli, Pighi e Baldrighi si è andato oltre, allestendo una squadra di primo ordine. Manca un tassello ha detto al microfono il diesse Mariano Guarnieri e lo ha ribadito il neo-presidente Roberto Pighi al suo primo raduno. Mercoledì mattina ci sarà l'annuncio e se sarà Carmine Marrazzo o il professionista Fausto Ferrari la rosa sarà davvero completa, pronta per questa avventura che si preannuncia davvero stimolante.
Su Marrazzo sembrano esserci le mire pressanti di un nugolo di società dal nome altisonante: Parma 1913, Varese, Venezia, Olbia e il Fiorenzuola. Fa impressione vedere il nome del Fiorenzuola inserito in questa trattativa; tornato alla pari di club che solo pochi anni fa frequentavano le stanze più alte del calcio nazionale.
E finalmente la presentazione dei nuovi protagonisti. Mancava solo il portiere parmigiano ex Carpi Tommaso Corradi. Impressionanti le leve di Lorenzo Reggiani nuovo difensore centrale Rossonero.
Lorenzo Ratti con il capello lungo. Le parole più belle quelle di Matteo Girometta del colpo da novanta del mercato Rossonero: Francesco Volpe. Taglio alla marines anche per lui, orecchino già fa copia con l'eterno Capitano Dennis Piva. A loro la responsabilità di cimentare il gruppo. Il calcio non è una scienza perfetta, si vincono i campionati non con i singoli ma con la forza e la coesione del gruppo. 
Alla prima uscita, alla prima amichevole..
DATE IL MASSIMO. BUON LAVORO ROSSONERI !
Luigi Pinalli e sullo sfondo la nuova prima maglia


I CONVOCATI :
Portieri: Corradi (1997), Comune (1997), D’Apolito (1998)
Difensori: Sereni (1996), Reggiani (1996), Mameli (1996), Piva (1984), Fogliazza (1991), Ratti (1995)
Centrocampisti: Petrelli (1985), Masseroni (1996), Guglieri (1984), Pighi (1997), Sessi (1991), Kequi (1997), Corso (1995), Volpe (1986), Orlandi (1988)
Attaccanti: Lucci (1989), Calogero (1997), Girometta (1986), Kisaku (1995)
Allenatore: Alberto Mantelli (1971)
Matteo Girometta
La seconda maglia 2015-16
Antoine Kisaku, classe 1995
le prime sgambate al campo sportivo 2

domenica 26 luglio 2015

RADUNO appuntamento per lunedi 27 luglio

SIAMO PRONTI! ALESSANDRO SESSI, quarto anno a FIORENZUOLA
Ogni RADUNO ha la sua storia, i suoi protagonisti, i suoi ricordi, le sue istantamee. E' il primo giorno che da inizio ad un avventura che durerà quasi un anno. Speranze, sogni le prime emozioni condensate nel primo incontro con la presentazione della Squadra alla città, alla stampa e agli sponsor.

Volti certamente abbronzati dalle vacanze appena trascorse, sguardi che tradiscono le emozioni soprattutto nei più giovani è sempre così. Nell'afa estiva di Fiorenzuola quanti raduni sono passati.

per il presidente Luigi Pinalli sarà il quattordicesimo. Particolare che di certo non ha eguali in zona e da altre parti di questi tempi, a testimoniare la grande passione per i colori Rossoneri del patron fiorenzuolano. E sarà il primo raduno in assoluto per Roberto Pighi, nella sua prima avventura nel mondo del Calcio, grande "acquisto" di questo sempre più ambizioso Fiorenzuola. Il primo da co-presidente al fianco dei fratelli Giovanni e Francesco in società già da tre anni e dai fratelli piacentini Luca e Daniele Baldrighi.

E' quasi tutto pronto per il via. La sala comunale e pronta. I completi con le polo da passeggio sono pronte. La gabbia è pronta. La rasatura dal maestro Botti al manto verde è a dir poco perfetta. I palloni e Bongio sono lì. Ma soprattutto la nuova nidiata dei più giovani è pronta. Loro dovranno dare il massimo e apprendere per crescere sotto gli insegnamenti di Alberto Mantelli al suo quarto anno alla guida del Fiorenzuola e dei calciatori più navigati: Capitan Dennis Piva, Andrea Petrelli, Ettore Giuglieri, il neo centravanti Girometta, il colpo di mercato Francesco Volpe. Che impressione farà vedere per la prima volta lunedì, il ragazzo di Napoli in Rosso-Nero. Davvero un grande acquisto. Non se ne vedevano da anni dalle nostre parti colpi di mercato così.
Chissà poi se Lorenzo Reggiani passerà sotto la porta di ingresso della sala comunale. Io la ricordo molto alta, per cui non ci saranno problemi. Corradi Tommaso avrà gli stessi centimetri del compagno? E per difendere la porta del glorioso Fiorenzuola 1922.
C'è gente che ha declinato la maglia del nuovo Parma per restare in Rosso-nero, calciatori simbolo sempre più cuore e anima di questo Fiore tornato magico.
Poi, non so se ve l'hanno detto ma bisognerà ridare una ripassata al nostro francese. Seconda lingua che andava per la maggiore alla scuola media G. Gatti del paese fino a una decina di anni fa. Così non ci saranno problemi, Franco Polloni lo intervisterà e noi avremo la possibilità di placare la nostra curiosità su questo ragazzo dell'Olimpic Marsiglia classe 1995 Antoine Kisaku. Il francese è arrivato a Fiorenzuola nella mattinata di domenica.
E poi c'è l'attaccante centrale tanto atteso. L'ultimo tassello del pasol. Forse ci sarà anche lui alla presentazione. Se sarà Carmine Marrazzo o Ferrari Fausto sarà in ogni caso un altro colpo eclatante. Sono due attaccanti di grido che solo un paio di anni fa ce li sognavamo. Questo forte gruppo e un bomber da altra categoria per riuscire a battagliare alla pari con club blasonati come Parma e Piacenza. Sarà unico e bellissimo per le queste generazioni di appassionati sportivi fiorenzuolani viverle.
Questa Squadra allestita con ambizioni, avrà bisogno del sostegno e della passione della città. Merita.
Il primo giorno lo è sempre per tutti, di certo però questo sarà un Raduno particolare, diverso dagli altri.

RITROVARSI, CONOSCERSI, INIZIARE UN DURO LAVORO CHE PORTERA' AD ESSERE PRONTI AI NASTRI DI PARTENZA DELLA SERIE D. IMPEGNO E FATICHE NELLE DOPPIE SEDUTE DI ALLENAMENTI AL CAMPO SPORTIVO N.2
BELLUCCI CLAUDIO, VIALI, MILANETTO, PECORARI, MASSIMO ODDO, PEGOLO, nei ho visti tanti di giovanissimi calciatori ai raduni della mia squadra del cuore..nei loro occhi le stesse sfumature, lo stesso entusiasmo, la stessa voglia di affermarsi. CORSA E IMPEGNO..e Forza Fiore!

PRESENTAZIONE DELL' Us Fiorenzuola LUNEDI 27 LUGLIO ore 19.30 all'auditorium San Giovanni.

sabato 18 luglio 2015

POCHI GIORNI AL VIA


Poco più di una settimana al raduno dell' U.s. FIORENZUOLA edizione 2015-16...

Dopo l'ottimo sesto posto conseguito nella passata stagione i Rossoneri si ripresentano nel campionato di serie D con rinnovate ambizioni.

Bello il Calcio Mercato estivo sei hai denari e filantropi seri e appassionati al gioco più bello del mondo, alla gloriosa squadra si calcio del Paese.
Un calcio mercato pazzerello perchè ha visto protagoniste di primo piano le piacentine che di certo reciteranno un ruolo di primo piano nei rispettivi campionati. In tempi prolungati di crisi chi l'avrebbe mai detto. Da Piacenza, a Nibbiano passando per Agazzano e voltando poi verso la Valdarda, da noi facendo prima una puntatina a Carpaneto. Fuochi di paglia? Speriamo di no. A Reggio e a Parma si rodono d'invidia.

Qui, in attesa del botto finale (la firma del nuovo attaccante centrale), il Calcio Mercato ha riservato interessanti novità in casa Fiorenzuola. Fra le società più attive, in primis si è riusciti a mantenere lo storico gruppo che da tre anni sta macinando successi, in più sono arrivati giovani dai settori giovanili professionistici ed elementi di provata qualità ed esperienza a chiudere il cerchio, ex calciatori di serie C chiamati a contribuire al salto di qualità della squadra del confermato Alberto Mantelli.

La scelta della continuità con la conferma di buona parte di un gruppo forte e consolidato, con Capitan Piva, e i vari Petrelli, Fogliazza, Sessi, Lucci, Pighi, Guglieri + rinforzi di qualità, conalcuni nomi davvero importanti che mai neasuno avrebbe pensato di accostare alla nostra realtà, terzo: l'entusiasmo di nuovi giovani che hanno fatto bene nell'ultima stagionee hannp tanta voglia di mettersi in mostra nella vetrina nazionale dei talenti del calcio Italia. Con gli allenamenti che torneranno al pomeriggio come fanno le squadre importanti. Questo sarà il nuovo Fiorenzuola. Un mix esplosivo che potrà stupire ancora una volta se Mantelli Alberto (4 anni da allenatore a Fiorenzuola.. un record) saprà vincere la sua nuova avvincente sfida.

Il Piacenza arenato, ha fatto ancora le cose in grande. In tanti dicono che non si può più sbagliare. Io Mauri lo avrei tenuto, ma si sa, quando si sposa un nuovo progetto il colonello vuole i suoi senatori. E così anche noi ci abbiamo rimesso. Matteassi sarebbe stato il top ma poi vuoi mettere Francesco Volpe? Franchi è matto, ma il gol ce l'ha dentro, Piacenza sarà il punto più alto della carriera e saprà farsi ripagare. Anche Stefano Franchi l'avrei visto bene in Rosso-nero, gran giocatore, ma evidentemente la chiamata e i consigli del Matteassi e del tecnico di Vernasca l'avranno fatto vacillare di certo gli saranno girati di sicuro un pò i cinque minuti quando anche il nostro Franchi ha firmato biancorosso. Così saranno in due i Franchi (tiratori) del piacenza. Chi Franchi 1 e chi Franchi 2? chi ha fatto gol dei due? Non lo so. E allora meglio un attaccante come Girometta che ricorda un pò Matticari. Meglio un Orlandi Emanuele incazzato che un fungo Porcino sceso dalla C o un cuore liso salito in C. Poi ho visto il goal del nostro n.7 al Ribelle e me ne sono innamorato. Non vederlo più contro di noi, dal'altra parte della barricata è un grande sospiro di solievo ragas. Comentale era suggestione ma Corso ha fatto comunque bene all'ombra del Gotico e fra lui e Sessi sarà una bella sfida. E poi aspettate di sapere il nome del sostituto di Luca in attacco... e poi una panchina così lunga e assortita tipo scatola lindor non l'abbiamo mai avuta, quanta grazia. Qualcosa a Fiorenzuola sta cambiando..gia da tempo si intuiva. Forse si può davvero sognare?

Una serie D come al solito di grido, con Piacenza, addirittura il Parma 1913 (ma quasi sicuramente separate), Monza, Lecco, Ravenna, Venezia e poi le piccole ma fantastiche piazze come noi, il Lentigione piccolo piccolo dell'opulenta famiglia Amedei, l'Imolese, anche lei.

La serie D, l'anticamera del professionismo martoriato da debiti e fallimenti. La serie D dei giovani, che se toppi quelli rischi di perdere il campionato. La nostra serie D per il secondo anno consecutivo. Un posticino per noi, per Fiorenzuola che è tanto. Costruito anno dopo anno con sacrificio, impegno e passione.



giovedì 16 luglio 2015

Quell'estate rovente del 1995 (Amarcord)

Quell'estate sportiva rovente di vent'anni fa: agosto 1995.
La ferita ancora aperta della pazzesca sconfitta nello spareggio di Bologna contro la Pistoiese. In estate, la dirigenza capitanata dal presidente Antonio Villa, era riuscita a trattenere l'intero l'organico per riprovare la grande scalata alla serie B. Una formazione farcita di campioni per la categoria che gioca a memoria un gran calcio nella cornice del nostro piccolo stadio Comunale. Il Torino di Sonetti (serie A) rimane tramortito dai ROSSONERI che disputano una gara impeccabile. Di Michele De Min e bomber Claudio Clementi le reti che fissano il passaggio del turno in Coppa Italia del piccolo FIORENZUOLA sempre più sulla bocca di tutti.
Ricordi ed emozioni che riaffiorano
L'emicrania del granata Jocelyn Angloma (nazionale francese) nell'avere a che fare con il nostro pendolino della corsia mancina Andrea Da Rold, pescato qualche anno prima nel Giorgione in C2 dal diesse Riccardo Francani.
Non avevamo l'impianto di illuminazione. Non era possibile disputare partire in notturna a Fiorenzuola. Mazzola e Suarez seduti sulle poltroncine scolorite della vecchia tribuna del Comunale. Il grande CALCIO toccava FIORENZUOLA e  FIORENZUOLA era in  Estati. Erano anni di sogni pazzeschi in città tinti di RossoNero. Le imprese della squadra di calcio cittadina richiamavano pubblico da tutta la Valdarda, e dalla bassa parmense.
 i capitani a centrocampo: Ruggero Rizzitelli e il nostro Rocco Crippa.
Il granata Bacci é contrastato a centrocampo dal rossonero Andrea Bottazzi.

Sempre NEL CUORE ! Sempre FORZA FIORE !

lunedì 13 luglio 2015

Cane e Gatto

...Stavolta assieme! 
MATTEO GIROMETTA e il Capitano DENNIS PIVA saranno compagni di squadra, colonne del nuovo Fiorenzuola 2015-16.
Entrambi piacentini con la trafila nel settore giovanile biancorosso, ma con ruoli invertiti. Rincorrere ed essere rincorsi. Protagonisti di un duello avvincente, all'ultimo respiro nell'ultimo derby Fiorenzuola-Piacenza.
Un Capitano prossimo alle 300 presenze in maglia Rossonera. Mai nessuno come lui. In pratica una maglia cucita addosso. 
L'eroe di Castiglione delle Stiviere e di Caravaggio è ROSSONERO. Saranno i centimetri del nuovo centravanti rossonero, saranno i capelli biondi riccioluti, sarà il completo nero che ricorda quello del Fiorenzuola di Cavasin 1996-97, sarà il ricordo di una prestazione tutta grinta e cuore dell'ultimo derby. In queste immagini ci sembra di rivedere un pò di Gianni Matticari in Girometta. Non sarebbe male..

sabato 11 luglio 2015

La rivelazione JEAN MARIE COMUNE

E' stata una delle sorprese più belle del campionato 2014-15. Dalla formazione Beretti alla prima squadra, il giovane portiere classe 1997 ha risposto alla grande alla chiamata di mister Mantelli.
Il portiere parmigiano ha difeso i pali della porta Rosso-nera per quasi tutto il girone di ritorno, mettendo in mostra nel nel derby contro il Fidenza con interventi davvero prodigiosi.
Arrivato a Fiorenzuola dal settore giovanile del FC Parma Calcio, Jean Marie Comune rimane Rosso-nero anche per la prossima stagione.

giovedì 9 luglio 2015

LUCA FRANCHI passa al Piacenza

Nell'intervista dell'ex attaccante ROSSONERO a PIACENZA24, Luca Franchi (101 goal con la maglia del FIORENZUOLA) parla anche dei suoi 8 anni in Valdarda:

bomber Luca Franchi, la sua fedeltà calcistica l’ha già dimostrata ampiamente con 8 lunghe stagioni a Fiorenzuola, dove ha scritto una buona fetta della sua carriera, ma che, proprio per un’occasione irripetibile, ha dovuto rompere gli accordi presi con l’Agazzanese per entrare a far parte di quel Piacenza che tifava sin da quando era un ragazzino.

Cosa lasci a Fiorenzuola?
Una buona parte della mia carriera. A Fiorenzuola ho giocato complessivamente 8 stagioni fantastiche. Dopo la quarta ho avuto una parentesi a Carpi e a Terni, ma 4 anni fa sono tornato. Il ricordo è sicuramente positivo: è una squadra che ha creduto in me, anche quando ero giovanissimo. Mi hanno dato la possibilità di  giocare accanto a calciatori esperti e di crescere molto. 

Cosa è successo quest’anno?
Non abbiamo trovato un accordo. Io avevo degli impegni lavorativi, ma avrei fatto di tutto per restare se il club fosse venuto incontro alle mie esigenze. Così non è stato: abbiamo preso strade diverse, ma non ho alcun risentimento. Non posso che parlare bene di questa realtà.

A quel punto si è presentata l’Agazzanese…
Mi hanno voluto fortemente ed ero veramente felice di entrare a far parte di un progetto ambizioso: ho trovato persone competenti e professionali. Hanno fatto uno sforzo per portarmi ad Agazzano e di questo sarò loro sempre grato. Purtroppo poi ho dovuto declinare l’impegno perché è arrivata una chiamata che non potevo rifiutare…

Adesso inizia la tua avventura in biancorosso…
Per me è un sogno. Sono piacentino e cresciuto nel vivaio del Piacenza. Ho sempre tifato per questa squadra, in qualsiasi categoria. Mi sento come un ragazzino che sogna ad occhi aperti: il mio sogno è quello stemma con la lupa. Voglio chiedere scusa pubblicamente all’Agazzanese, ma certe chance nella vita di un calciatore capitano solamente una volta. 

Cerri sta costruendo un attacco importante. Ti spaventa la concorrenza?
Assolutamente no. Sono abituato: anche a Carpi sono arrivato in punta di piedi, ma ho conquistato il mister dando il massimo. Farò lo stesso qui a Piacenza. E’ bello trovare una sana concorrenza; è uno stimolo per migliorarsi sempre. I nomi che stanno arrivando a Piacenza dimostrano che questa società ha voglia di fare cose importanti e di tornare presto tra i professionisti. 


martedì 7 luglio 2015

Prodotto del settore giovanile Rosso-nero MATTIA MASSERONI

MATTIA MASSERONI centrocampista Rossonero
Mattia Masseroni, classe 1996, vestirà la maglia dell'US FIORENZUOLA 1922 anche nella stagione 2015-16.
Dopo le prime esperienze nella Cremonese, il prodotto del settore giovanile fiorenzuolano ha esordito in prima squadra nel campionato di Eccellenza 2013-14 stravinto dai Rossoneri.
In serie D, sempre agli ordini di mister Mantelli, il giovane centrocampista ha collezionato 23 presenze con la soddisfazione di realizzare la sua prima rete nella partita casalinga contro l'Atletico San Paolo Padova allenato dall'ex Damiano Longhi con la chiamata in rappresentativa Under 18 di serie D.


sabato 4 luglio 2015

FRANCESCO VOLPE è ROSSONERO

Colpo di mercato in entrata. In settimana l'U.S. FIORENZUOLA CALCIO ha raggiunto l'accordo con il forte esterno ex Piacenza Francesco Volpe.

la prima intervista da RossoNero: http://www.piacenza24.eu/rsplayer.php?n=67170&v=127196.mp3

LEGGI il mercato nel dettaglio del FIORENZUOLA : http://fiorenzuola1922.blogspot.it/2015/04/calciomercato-us-fiorenzuola-calcio.html




giovedì 2 luglio 2015

Corrado Gatti (Amarcord)

Baffi curati, occhi attenti, naso paonazzo, competenza e professionalità in quelle sapiente mani,
Ancora tanti si ricordano del massaggiatore CORRADO GATTI. Lasciò l'US Fiorenzuola al termine della indimenticabile stagione 1994-95 (serie C1) chiamato in serie A dal PARMA F.C..


Ci è rimasto tanto tempo in giallo-blu, solcando lo Stadio Tardini, i più ambiti palcoscenici della massima serie del Calcio Italiano ed Europeo nelle serate di Coppa.

FIORENZUOLA negli anni 90' non era solo fucina dove pescare calciatori-talenti, c'era pure uno staff tecnico di professionisti altamente competenti.

1 Coppa Uefa, 2 Coppe Italia, 1 Supercoppa Italiana per il Parma di Corrado Gatti.

Il PARMA F.C. non c'è più, la portato via il Calcio Malato dei grandi club
Torna nei dilettanti, forse in serie D, da dove era ripartita dopo il primo fallimento. Triste triste i ricordi dei derby di allora con il San Secondo. A Fiorenzuola a parte le amichevoli con Asprilla e Buffon, se lo ricordano solo i nostri nonni ai tempi delle sfide infuocate degli anni 40' in serie C.

Piazza o Corrado? Parma 1913? ...Corrado il grande?.. qui per ora di grande si ricorda solo il Gatti Corrado massaggiatore.
quel FIORENZUOLA ad un passo dalla serie B di giusti giusti 20 anni fa.
A lato di mister D'Astoli nella fila centrale dei Rossoneri seduti c.è CORRADO GATTI