lunedì 29 maggio 2017

TOTTI, la ROMA e il FIORENZUOLA, ricordi capitolini

Gira e rigira qualche traccia di Rossonero si incontra sempre nelle pagine più importanti del Calcio Italiano.

Forse mi sbaglierò ma credo proprio che il primo gol in gara ufficiale di Francesco Totti con la maglia dell'AS ROMA è stato realizzato in quella sera del 22 settembre 1994, stadio Olimpico, sotto la sua Curva Sud:
ROMA-FIORENZUOLA 2-1, diretta tv Rai, secondo turno di Coppa Italia

Stefano Perini, difensore mantovano ingaggiato in estate dal fallimento Mantova, cerca di contrastare un giovanissimo Francesco Totti (17 anni).

all'andata, nella storica sfida per i colori Rossoneri disputata al Comunale la Roma di sor Carletto Mazzone ci schiantò con tre reti. Totti sedeva in panchina. Ricordo come se fosse ieri la grandine prima del match disputato in un tardo pomeriggio di fine agosto perché allora il nostro impianto era sprovvisto di impianto di illuminazione adeguato. C'era ancora la vecchia tribuna coperta costruita negli anni 60', da 600 posti a sedere.
FRANCESCO TOTTI  domenica 27 maggio ha dato l'addio al calcio. 784 presenze e 307 gol con la maglia della Roma.


mercoledì 24 maggio 2017

Guerriero vero


Fiorenzuola: l'emozione di Ciceri, lo stile di Salmi
" Ho lasciato Fiorenzuola nel 2004 e Pinalli era già presidente: lo ritrovo con grande piacere a distanza di dodici anni. Credo che il Fiorenzuola sia davvero qualcosa di raro per quanto riguarda il mondo del calcio: stiamo parlando di una società sana, con valori importanti che vanno oltre il calcio. A Fiorenzuola ci sono tutte le condizioni per lavorare bene, ora tocca a me e ai ragazzi ricambiare la fiducia che ci è stata data” "
ANDREA CICERI, Fiorenzuola. 29 novembre 2017


" ogni domenica che passa questo campionato sembra più un romanzo e noi domenica a Castelfranco abbiamo la possibilità di renderlo epico "
ANDREA CICERI, Fiorenzuola. 6 maggio 2017




martedì 23 maggio 2017

"ad un passo dalla C2" Amarcord Rossonero

dalle pagine di TUTTOSPORT
campionato Interregionale 1989-90 girone A (piemontese-ligure-lombardo)

"Fiorenzuola, un punto ed è C2, Valenzana e Vogherese a 2 lunghezze"

La Valenzana oggi si chiama Valenzana Mado e milita nel campionato di Eccellenza.
La storica rivale Vogherese ha cambiato negli anni più volte denominazione. Dopo il fallimento di qualche anno fa i Rossoneri hanno disputato quest'anno i play-off di Prima Categoria.
Il Sant'Angelo è in Promozione.
Il Fanfulla dopo la fusione con il Cavenago è retrocesso dalla serie D all'Eccellenza.
Il Crema è tornato in serie D e si dice abbia grandi ambizioni.
La Saviglianese è in Prima Categoria.

lunedì 22 maggio 2017

Ricordo di una partita perfetta


2  U.S. Fiorenzuola 1922
0  Lentigione Calcio 0

Marcatori: Lari (F) al 22’ pt e autorete di Rieti (L) al 13’ pt.
Lentigione: Nava, Candio, Traore, Sane, Rieti, Galuppo (dal 29’ st Roma), Berti (dal 1’ st Molinaro N.), Savi, Marijanovic (dal 9’ st Rocco), Miftah, Bignotti. A disposizione: Borges, Santagiuliana, Longhi, Fyda, Ogunleye, Pandiani. Allenatore: Gianluca Zattarin.
Fiorenzuola: Vagge, Petrelli, Koliatko, Arati (dal 36’ st Contini), Pizza, Bagaglini, Bouhali, Pessagno, Pezzi (dal 21’ st Botchway), Guglieri (dal 43’ st Buffagni), Lari. A disposizione: Ballerini, Scarpato, Reggiani, Fany Kader, Storchi, Masseroni. Allenatore: Francesco Salmi.
Direttore di gara: Sig. Francesco Cosso di Reggio Calabria con Assistenti il Sig. Rivetti e il Sig. Castellaneta. .
Ammoniti: Arati (F), Berti (L), Miftah (L).
Espulsi: Traore (L) . al 15’ st.
Note: terreno in buone condizioni. Cielo nuvoloso, temperatura mite. Spettatori 500 circa.



sabato 20 maggio 2017

Finali Play-off


con Ermanno Fumagalli in porta, Gaetano Teresi al centro della difesa, Leotta a centrocampo, Dario Mileo esterno alto.

giovedì 18 maggio 2017

Calcio Mercato US FIORENZUOLA 2017-2018

in ENTRATA:

  -
                  
TRATTATIVE:


Alessio Dionisi (all., Borgosesia, D), Vincenzo Manzo (all., Chieri, D)


in USCITA:

Simone Pessagno (c, Pallavicino? Fidentina? Ecc., Felino? Piccardo? Prom.), Francesco Delporto (a, Pallavicino? Ecc., Piccardo? Prom.), Alessandro Napoli (a, Rolo? Ecc.), Marco Fucarino (c, Fanfulla?, Ecc.), Andrea Ciceri (all., Fanfulla?, Ecc.)

ALLENATORE: 

???? (nuovo)

CONFERMATI:

Andrea Petrelli (c-d, 1985), Ettore Guglieri (d-c, 1984)


DIRETTORE SPORTIVO: Simone Di Battista (Borgosesia, D)

vent'anni fa come oggi. Quella SALVEZZA da urlo ottenuta contro ogni pronostico


Correva la stagione 1996-97, campionato di serie C1 girone A e tutti a novembre ci davano già per retrocessi.

Poi la grande scalata, e il raggiungimento di una SALVEZZA MIRACOLO firmata da mister Alberto Cavasin e una squadra senza bomber

martedì 16 maggio 2017

Consigli per acquisti da Lega Pro

FIORENZUOLA è tornata vetrina di talenti :

PIETRO MARIA PIZZA difensore centrale o terzino all'occorrenza, classe 1997. Ha collezionato 32 presenze nel suo primo campionato di serie D. Cartellino in possesso alla Feralpi Salò (Lega Pro).

ALESSANDRO VAGGE un campionato da protagonista a difesa dei pali del FIORENZUOLA dopo l'esperienza in chiaro scuro di Pontisola dello scorso anno. In Valdarda ha trovato equilibri e sicurezza dando un grosso contributo alla permanenza in serie D della squadra.

YAN KOLIATKO (nella foto qui a destra) terzino sinistro di fulgide speranze. 24 presenze al debutto in serie D. Un classe 1998 che ha davanti un futuro importante. Il Parma ne detiene il cartellino.

ANDREA STORCHI attaccante classe 1998, due reti con la maglia del FIORENZUOLA al debutto in serie D. Ha partecipato al torneo di Viareggio. Arrivato in prestito dalla Reggiana.

lunedì 15 maggio 2017

Un capitano c'è solo un capitano

ANDREA PETRELLI ancora protagonista a Fiorenzuola guidando i compagni al raggiungimento della SALVEZZA in SERIE D, riscattando l'amara stagione 2015-16.


4 campionati nell'US FIORENZUOLA 1922

127 presenze, 2 reti con non si sa quanti chilometri di campo percorsi

domenica 14 maggio 2017

in arrivo DI BATTISTA come nuovo Direttore Sportivo?



BORGOSESIA CALCIO - Simone Di Battista verso il Fiorenzuola

Dopo anni di grandi soddisfazioni in granata, Di Battista sembra vicinissimo a ricoprire il ruolo di direttore sportivo a Fiorenzuola.
Simone Di Battista, il prossimo anno, molto probabilmente ricoprirà questo ruolo a Fiorenzuola. Gli emiliani sono reduci da una faticosa salvezza in Serie D e se andasse in porto il nuovo corso, vorrebbero puntare in alto.
Entrato molto giovane nei ranghi della società valsesiana, Di Battista mosse i primi passi di ds con Viganò allenatore. Poi si aprì l'era Manzo con la qualificazione ai play off per tre anni consecutivi. Infine il biennio Dionisi con il recente terzo posto e il nuovo accesso ai play off. Soddisfazioni non solo per i risultati raggiunti sul campo ma anche per i tanti ragazzi lanciati nel mondo del professionismo.
Fa effetto immaginarsi un Borgosesia senza Di Battista ma ora però c'è da pensare ai play off da disputare sabato sera contro il Gozzano, poi ci sarà tempo per conoscere il futuro di Di Battista.

fonte: http://vercellioggi.it/

sabato 13 maggio 2017

il presidente Pighi e l'US a ZONA CALCIO

Delegazione dell'US FIORENZUOLA ospite d'onore alla trentacinquesima puntata della trasmissione televisiva ZONA CALCIO.
Presenti il presidente GIOVANNI PIGHI, il Team Manager LUCA BALDRIGHI, il dottor BRUNO SARTORI, PETRELLI, PEZZI, BALLERINI e VAGGE.


“Eravamo partiti con altri obiettivi ma li abbiamo dovuti ridimensionare in corsa ed è andata bene così”: è stato il commento di Giovanni Pighi. "Abbiamo festeggiato il traguardo ora siamo già a lavoro per programmare il futuro".

Fiorenzuola avanti senza colpi di testa. "L'obiettivo per la prossima stagione è una salvezza tranquilla ripianificando i prossimi tre anni. Nei due anni successivi proveremo a fare qualcosa di più ma sempre senza fare colpi di testa, con il budget equamente distribuito fra prima squadra, settore giovanile a cui teniamo tanto e impianti” ha detto Giovanni Pighi, ringraziando poi l'allenatore Andrea Ciceri per essere riuscito a ricostruire il gruppo ottenendo la salvezza, il responsabile del settore giovanile Luigi Galli e i sostenitori fiorenzuolani che nonostante un campionato sofferto hanno sempre seguito la squadra accorrendo numerosi nella trasferta di Castelfranco Emilia.

Rinnovo per mister Ciceri? "La società ha in programma un incontro per la prossima settimana a cui parteciperà il nuovo direttore sportivo per decidere in primis a chi affidare la guida tecnica del nuovo Fiorenzuola. Non è da escludere la possibile conferma di Ciceri"

Per Corrado Todeschi di Libertà:  Dionisi e Viali sono i nomi caldi per la panchina Rossonera. Il T.m. Luca Baldrighi ha espresso il massimo riserbo sulle scelte che saranno valutate nell'incontro in vista la prossima settimana.

Luca Baldrighi ha elogiato la forza e l'unione del gruppo che nel momento più difficile della stagione ha saputo restare compatto e riprendere la corsa nella San Toscana, poi è arrivata la vittoria decisiva di Correggio. Ha descritto poi: il grande miglioramento tecnico di Alessandro Vagge presente in studio, uno dei protagonisti della permanenza in serie D del Fiorenzuola. Ha parlato dell'acquisto di Daniele Messina nel mercato di riparazione, un'incognita in quanto il calciatore aveva problemi fisici. Bruno Sartori e le sue conoscenze sono state determinanti per il recupero del calciatore simbolo della Salvezza ottenuta. Il medico sociale ha raccontato del Ciceri calciatore, punto inamovibile dell'ultimo Fiorenzuola della serie C.
Lorenzo Pezzi capocannoniere rossonero con 7 reti al pari di bomber Napoli ha fatto un bilancio personale sulla stagione. Capitan Andrea Petrelli ha tracciato una sintesi del grande campionato disputato dalla squadra soprattutto nella parte finale della stagione.
Ettore Guglieri impegnato in serata come volontario della Croce Rossa di Farini è stato coinvolto nella serata telefonicamente. Ha parlato del campionato e del ell'ambiente che si è creato a Fiorenzuola.

venerdì 12 maggio 2017

classifica marcatori Rossoneri e numeri stagione 2016-2017


7 reti: LORENZO PEZZI (1 rigore), ALESSANDRO NAPOLI (1 rigore)

6 reti: DANIELE MESSINA (2)

4 reti: LORENZO LARI

3 reti: SIMONE PESSAGNO, AIMEN BOUHALI

2 reti: ANDREA STORCHI, ANDREA PETRELLI, MATTEO ARATI (1)

1 rete: FRANCESCO DELPORTO, ETTORE GUGLIERI, ANDREA BARBIERI

- 39 reti realizzate contro 45 reti subite.
- Due rigore sbagliati rispettivamente calciati da Pezzi e Napoli

nella graduatoria spiccano le 6 reti realizzate da DANIELE MESSINA tutte nel girone di ritorno. L'ex difensore della Sampdoria ha collezionato poco più di 15 presenze.

di GUGLIERI e PESSAGNO le marcature più belle realizzate rispettivamente al Poggibonsi e al Mezzolara a Budrio.



LA PESANTEZZA del GOL :

7 punti: LARI e PEZZI
6 punti: NAPOLI e PESSAGNO
5 punti: MESSINA
3 punti: STORCHI, DELPORTO, BARBIERI

3 punti a gol-vittoria, 1 punto a gol valido per pareggio

BOMBER ROSSONERI ANNO per ANNO : http://fiorenzuola1922.blogspot.it/2009/03/cannonieri.html
L'ALBUM :
http://fiorenzuola1922.blogspot.it/2009/03/us-fiorenzuola-calcio-1922-i-cannonieri.html

Classifica cannonieri finale del girone D serie D 2016-17 :


ALESSANDRO VAGGE è il Rossonero più presente in campo con 33 gettoni di presenza. Ha saltato solo la trasferta a domicilio della Pianese. Il portiere bresciano è stato decisivo in diverse partite parando due rigori.


9 i giovani fatti esordire dal FIORENZUOLA in serie D : Fany, Pizza, Storchi, Barbieri, Rizzo, Botchway, Koliatko, Buffagni e Vago. Anche mister ANDREA CICERI era alla sua prima esperienza su una panchina di serie D.

E' stato il FIORENZUOLA più straniero della storia con "sangue" proveniente da: Tunisia, Marocco, Costa d'Avorio, Burkina Faso, Bielorussia, Repubblica Domenicana.

Verdetti della Serie D 2016-2017

Nel nostro girone ha prevalso a sorpresa il RAVENNA (più simpatica delle altre contendenti) nella lotta al vertice tornando in serie C dopo 8 anni e un fallimento. Contro i Romagnoli i Rossoneri hanno ottenuto un pareggio ad occhiali alla seconda giornata sul terreno del Comunale e una sconfitta immeritata in riva all'Adriatico. Deludente il finale di stagione per le corazzate IMOLESE e DELTA ROVIGO. Anche il LENTIGIONE e CORREGGESE avevano mezzi a disposizione per fare decisamente meglio.
Una nobile decaduta della serie C saluta la quarta divisione: è il POGGIBONSI.


Girone A Promosso in Lega Pro il CUNEO  ai Play Off Varese-Caronnese e Borgosesia-Gozzano, vanno ai Play Out Varesina-Verbania e Bustese-Legnano, Sono Retrocesse in Eccellenza Pinerolo e ProSettimo Eureka
Girone B Promosso in Lega Pro il  MONZA ai Play Off Ciliverghe Mazzano-Pro Patria e Pergolettese-Virtus Bergamo vanno ai Play Out Lecco-Olginatese e Levico-Scansorosciate sono retrocesse Virtus Bolzano e Cavenago Fanfulla
Girone C Promosso in Lega Pro il MESTRE   ai Play Off Trietina _Abano-Campodarsego-Virtus Verona vanno ai Play Out Vigasio-Calvi Noale  e Codenonons-Tamai Sono retrocesse Eclissi Carenipievigina e Vigontina San Paolo
Girone D  Promosso in Lega Pro il RAVENNA  ai Play Off Imolese-Correggiese e Delta Rovigo-Lentigione vanno ai Play Out Sangiovannese-Colligina-Ribelle-Adriese Retrocedono Virtus Castelfranco e Poggibonsi
Girone E Promosso in Lega Pro il GAVORRANO Vanno ai Play Off Massese-Finale e Savona-Lavagnese vanno ai Play Out Ghivizzano-Jolly Montemurlo e Viareggio-Fezzanese Retrocedono Sporting Recco e Grosseto
Girone F Promosso in Lega Pro il  FERMANA Vanno ai Play Off Matelica-sammaurese-San Nicolo-Vis Pesaro vanno ai Play Out Castelfidardo-Alfonsine Retrocedono Recanatese-Civitanovese  il Chieti e' Fallito
Girone G Promosso in Lega Pro il  ARZACHENA Vanno ai Play Off Monterosi-L'aquila e Rieti-Ostiamare vanno ai Play Out Muravera-San Teodoro sono retrocesse Torres, Citta' Di Castello e il Foligno estromesso
Girone H Promosso in Lega Pro il  BISCEGLIE  Vanno ai Play Off Trastevere-Nardo' e Nocerina-Gravina vanno ai Play Out Madrepietra Daunia-Vultur sono Retrocesse Agropoli , Cynthia e Citta' Di Ciampino
Girone I Promosso in Lega Pro il SICULA LEONZIO Vanno ai Play Off Rende-Citta' Di Gela e Cavese-Igea Virtus Barcellona Vanno ai Play Out Roccella  e una fra Polispotiva Sarnese e Castrovillari che devono spareggiare, sono retrocesse Sersale il Due Torri Estromesso di Ufficio


giovedì 11 maggio 2017

tanta roba...






ANNO per ANNO L'abum Rossonero dei campionati, visualizza : http://fiorenzuola1922.blogspot.it/2009/03/album-rossonero.html

lunedì 8 maggio 2017

il Regalo più grande

il regalo più bello che si può ricevere...
RAGGIUNGERE IL TRAGUARDO.
Vedere la tua squadra del cuore VINCERE
US FIORENZUOLA 1922 campionato di serie D 2016-17 !
tutti i protagonisti :
Alessandro Vagge
Nicholas Ballerini
Lorenzo Reggiani
Pietro Maria Pizza
Paolo Contini
Yan Koliatko
Daniele Messina

Alessandro Vago
Fabio Galli
Andrea Petrelli
Ettore Guglieri
Simone Pessagno
Nicola Buffagni
Jason Botchway
Chima Kader Fany
Lorenzo Lari
Aimen Bouhali
Marco Fucarino
Matteo Arati
Alessandro Napoli
Andrea Storchi
Lorenzo Pezzi
Francesco Delporto
Geremy Lombardi
mister Andrea Ciceri
staff e dirigenti:
Emilio Tonoli (allenatore in seconda)
Cristian Agnelli (preparatore atletico)
Bruno Sartori (medico sociale)
Matteo Mozzoni
Luca Baldrighi (Team Manager)
Roberto Pezza
Jonathan Zappieri
Paola Carini
Alessandra Foletti
Maurizio Bongiorni
Giuseppe Mancini

GRAZIE RAGAZZI!

domenica 7 maggio 2017

Virtus Castelfranco-FIORENZUOLA 2-1 Daniele Messina



  

Per avere la certezza matematica della SALVEZZA DIRETTA si sono dovute attendere le notizie dal campo di Imola. Attimi di paura, ansia e trepidazione, quasi commoventi. L’Imolese imponendosi sulla Colligiana ci ha permesso di restare appaiati in classifica ai toscani a quota 43 punti. In ragione della classifica avulsa che ci vede in vantaggio sui toscani grazie alla vittoria dell’andata, e al pareggio della gara di ritorno stacchiamo il tanto cercato pass per il prossimo campionato di SERIE D.
Una SERIE D che comunque lascia un po’ di amaro in bocca, per le tante cose strane accadute soprattutto nel finale di stagione (arbitraggi non all’altezza, pesi diversi nelle valutazioni, una formula play-off troppo deludente che rischia di falsare i finali di stagione).
A Castelfranco Emilia è accaduto di tutto. Il Fiorenzuola si presenta all’ultima chiamata della stagione (l’ennesima decisiva), senza mezza squadra e calciatori con forze ed energie quasi allo stremo. Nel finale esordirà il giovane Alessandro Vago, classe 1998 della formazione Juniores. Finalmente il seguito Rossonero è degno del finale di stagione dei ragazzi di mister Ciceri. Tanti fiorenzuolani si sono mossi in una domenica da lupi per esserci a sostenere la squadra nel raggiungimento di un traguardo atteso e voluto da tutti. Ma c’è da fare i conti con una Virtus già matematicamente retrocessa ma che venderà carissima la pelle (forse in chiave ripescaggio?). Il pubblico di casa se ne resta a casa e al “Ferrarini” sembra di giocare in casa. Gli occhi e le orecchie non sono attente a ciò che sta accadendo qui, si resterà sintonizzati sugli altri campi per tutta la domenica. Il Fiorenzuola Express che ci ha fatto tanto sognare parte male e incassa il gol di Meucci al minuto numero 20. I Rossoneri potrebbero pareggiare i conti ma Delporto al rientro dopo diverse domenica fallisce l’appuntamento con la porta che lo ha visto protagonista nella stagione 2011-12 (13 gol realizzati con la maglia del Castelfranco). Si va negli spogliatori con un piede e mezzo nei play-out. Nella ripresa Guglieri e C. si riversano generosamente in avanti e trovano il gol con Daniele Messina, uomo della provvidenza, difensore-goleador che di testa infila la porta di Pagani. I padroni di casa dell’ex Mezgram non ci stanno e colpiscono di nuovo con Meucci (22’ della ripresa) riportandosi avanti. Sconforto e paura avvolgono l’ambiente Rossonero. I ragazzi non si danno per vinti e prendono d’assedio la porta modenese. la festa fra i Rossoneri rimasti in attesa sul campo, fra i dirigenti e i sostenitori Fiorenzuolani.
DANIELE MESSINA
Ancora Messina segna il gol liberatorio del pari ma l’arbitro inspiegabilmente annulla la marcatura dello stopper di Adrano. Poi Pietro Pizza, uno dei tanti giovani che si sono messi in mostra centra il palo allo scadere. La palla non vuole entrate. E’ tanta la delusione e l’amarezza sino alla notizia del presunto successo dell’Imolese sulla Colligiana, noi che non ci avremmo scommesso uno scudo sulla vittoria degli emiliani, noi a cui non è stato regalato nulla, noi a cui sono stati tolti gol regolari e decisivi (Pezzi e Pessagno proprio contro la Colligiana) che potevano regalare un meritato finale di campionato meno problematico. Quando arriva la conferma sui risultati degli altri campi scoppia la festa Rossonera.
Nonostante la sconfitta, la SERIE D è cosa certa anche per la stagione 2017-18. Salvo stravolgimenti societari sarà il 18° campionato del Fiorenzuola in questa categoria che nonostante le sue cose strane, che soprattutto in questa stagione ci hanno fatto soffrire e a volte sdegnarci, sembra la giusta e bella dimensione per la nostra realtà dal passato tanto glorioso.
Un grande GRAZIE va alla Squadra (un grande gruppo), allo staff e a mister Andrea Ciceri artefici indimenticabili di questo successo. Quante volte nell’arco della stagione abbiamo detto:” ah questa squadra non ce la farà mai a Salvarsi”. Dopo la sconfitta a tavolino contro il Delta Rovigo quando tutto sembrava davvero e perduto, Società e Squadra sono stati grandi a restare uniti e a rialzare la testa, nel silenzio. E passo dopo passo si è costruito un miracolo (che non è un miracolo ma un risultato meritato) a vent’anni giusti di distanza da quello firmato dal Fiorenzuola di Alberto Cavasin (in serie C1) al termine di una stagione partita malissimo. Senza un bomber, con poca vena realizzativa, ma si vinceva tanto in trasferta con i gol anche dei difensori. Era l’anno 1996-97 …cose riviste oggi. Che valgono la vittoria di un campionato. Dal Ripescaggio arrivato al foto-finish in agosto, alla costruzione di una nuova squadra da capo, come in ogni stagione scelte sbagliate e scelte che invece si sono rivelate decisive. Il gran finale di girone di andata con le reti che piovevano a grappoli e la conseguente decisione di dare piena fiducia in avanti al trio Pezzi-Napoli e Delporto, che non si è rivelata buona fino in fondo. La scelta di Ciceri come successore di Salmi, l’acquisto di Daniele Messina come tassello al centro della difesa al posto del partente Bagaglini. Gli arrivi di giovani finalmente all’altezza della categoria come: Koliatko, i bresciani Vagge, Pizza e Botchway, poi Pezzi (che può e deve migliorare molto) e Storchi (chiamato al torneo di Viareggio), Lombardi. Un Fiorenzuola che è stato porto di mare come commentava un dirigente pochi giorni fa e che giorno dopo giorno ha trovato quella coesione e spirito di gruppo che sono stati decisivi nel raggiungimento del traguardo. Un campionato esaltante e avvincente nel finale di stagione con quattro vittorie consecutive in trasferta, cinque nel clou della stagione. Forse un record, come le vittorie ottenute nell’amica Toscana, terra lontana da sempre ostile e poco fertile per i colori Rossoneri.  Poi un pullman pieno al seguito della squadra e le tante macchine dirette verso Castelfranco hanno fatto tornare quel senso di attaccamento ai colori della gloriosa squadra di calcio della città, quasi centenaria e a una squadra che si è dimostrata umile e Grande. Una squadra di combattenti vincenti.
Andrea Ciceri, partito fra lo scetticismo generale si è consacrato tecnico di categoria con il grande traguardo raggiunto in corso d’opera alla prima chiamata in serie D. La Salvezza di quest’anno è la seconda ottenuta in Valdarda. La prima da calciatore risale alla stagione 2002-03, protagonista nella rincorsa-Salvezza e nella vittoria degli infuocati spareggi contro la Bergamasca. Un vincente in Rossonero. Ha sofferto nel ritrovare un’ambiente freddo e deluso dai risultati. Fin troppo fuori dalle righe in alcune circostanze vedi a Lentigione e in casa contro lo Scandicci. Quel Ciceri “guerriero” che avevamo visto in campo da ragazzo lo abbiamo rivisto da uomo nei panni di allenatore quest’anno. E ci ha salvati con il resto della squadra. Ora starà alla società decidere per il rinnovo di un allenatore che ha dimostrato di saper lavorare bene sulla testa dei giovani (il pane della serie D).
Per i veterani Guglieri e capitan Petrelli sarebbe stata la seconda retrocessione di fila a Fiorenzuola. Non poteva accadere di nuovo... Loro non più giovani trentenni, si sono gettati a capofitto per la causa, riscattando la debacle dell’anno scorso, regalandosi una grande soddisfazione personale in carriera.   
Tutti protagonisti nella storia dell'US Fiorenzuola 1922:  Arati dopo il miracolo di Jesi si è ripetuto, partito senza la preparazione estiva è cresciuto di domenica in domenica prendendo per mano la squadra nel momento decisivo. Pessagno tanto carattere e gol importanti. I ragazzi venuti dal Sud sono stati decisivi. Napoli e il gol-vittoria contro lo Scandicci. Messina un difensore da sei reti pesantissime infilare nel taschino. Delporto eroe di San Giovanni all’Arno. San Vagge fra i pali con Pizza, il guardiano di Lonato. I piedi e la tecnicità di Lari. Il fiorenzuolano Paolo Contini con le sue corse a perdi fiato. Il contributo alla causa del resto dei ragazzi: Bouhali, Fany, Reggiani, Buffagni, Vago, Ballerini.
Tutti i dirigenti e accompagnatori, il preparatori: Tonoli e Agnelli, i fratelli Baldrighi, i presidenti Pinalli e Pighi. 
SALVEZZA ! GRAZIE RAGAZZI !

la grinta di ANDREA CICERI tecnico della salvezza del Fiorenzuola 2016-17
VIRTUS CASTELFRANCO-FIORENZUOLA 2-1
VIRTUS CASTELFRANCO: Pagani, Braccioli, Laruccia, Pane (78' Montanari), Caselli, Giordani, Mezgour, Meucci, Martino (81' Graziosi), Oubakent, Martina (69' Signorino) A disp: Gibertini, Zinani, Bagatti, Camarà, Geraci, Serafini All: Chezzi
FIORENZUOLA: Vagge, Bouhali, Contini, Pessagno, Pizza, Messina, Storchi, Arati (69' Vago), Delporto (46' Fany), Guglieri, Lari A disp: Ballerini, Reggiani, Koliatko, Botcheway, Buffagni, Lombardi.
Arbitri: Acampora, Fulin, Milia
Marcatori: 18' 65' Meucci, 57' Messina
Ammoniti: Meucci, Laruccia, Messina, Pagani, Pizza
Note: spettatori circa 150 in prevalenza giunti da Fiorenzuola.

la classifica finale :